BoxIdee

SINTETIZZATORI AUDIO - Parte 4

Il risultato ottenuto

Mettendo insieme quello che abbiamo visto, e con riferimento alla figura, si può riassumere il funzionamento del nostro Synth seguendo il percorso e la trasformazione dei segnali.


  • La Keyboard genere la tensione di controllo per il VCO e il segnale di GATE per comandare l'ADSR.
  • Il VCO è predisposto per generare un'onda quadra.
  • Il VCF, tramite un'onda triangolare a bassa frequenza generata dall'LF che modifica il segnale con una modulazione della frequenza di taglio, produce una nuova forma d'onda ricca di armoniche.
  • Il VCA, comandato in tensione dal segnale prodotto dall'ADSR, crea l'inviluppo in ampiezza del segnale finale.


Moduli ausiliari

In Fig.1 nella sezione 2, sono contenuti altri moduli, non essenziali per il funzionamento del Synth, ma molto usati e comunque utili per arricchire lo strumento.

Generatore di Noise
Il generatore di rumore è utilizzato per ricreare gli strumenti ritmici (o per effetti speciali).
Può essere predisposto per generare rumore 'bianco' - tutte le frequenze hanno la stessa potenza - oppure rumore 'rosa' - la potenza diminuisce di 3Db per ottava - per adattarsi alla curva di risposta dell'orecchio umano. L'uscita è, come per il VCO, inviata ai VCF e VCA, comandati da moduli ADSR e, più raramente, da LFO.

Mixer
Non è proprio un lusso nel Synth, ma quasi una necessità, e un obblifo nei polifonici.
Generalmente il Mixer è stereo, con possibilità di panning manuale o modulato.

Uint
E' l'unità di User Interface: genericamente possono essere dei comandi che attuano una serie di interconnessioni o di predisposizione dei moduli operativi. Nei Synth 'parzialmente modulari' per esempio si possono creare e registrare delle 'patch' per predisporre il Synth, con un solo bottone, a riprodurre un certo suono.
Oppure, può essere una serie di display LCD per visualizzare i parametri impostati. Nei primi Synth modulari analogici il musicista doveva 'scriversi' le posizioni di centinaia di potenziomentri e i percorsi di decine di cavi. Un impresa...



Moduli opzionali

MIDI
Visto che il mondo parla MIDI, è utili avere un modulo convertitore A/DA Midi per poter controllare il Synth da altri dispositivi Midi, oppure per inviare ad altri dispositivi il flusso delle note generate.

GUI
E' un lusso, ma una Graphic User Interface può completamente trasformare lo strumento.
Intendo un sistema interattivo per comandare i parametri di funzionamento (es. uno schermo Touch Control).

Delay
Anche questo modulo è molto utilizzato e significativo. Aggiunge ai suoni generati gli effetti di Riverbero, Eco, Contour.

PSU
Perchè l'alimentatore è messo tra gli opzionali? Per una questione di scelte logistiche.
Se lo strumento deve essere trasportabile, è meglio che l'alimentatore sia esterno, per non appesantire lo strumento. Nei Synth modulari, comunque difficilmente trasportabili, può essere inserito internamente allo chassis.
Occorre notare che l'assorbimento di un Synth analogico e modulare è piuttosto elevato. Ancora più importante, la qualità delle alimentazioni fornite (di norma +/-12 e +5) deve essere ottima: ben stabilizzata (ci sono circuiti molto sensibili al 'rumore'), sovrabbondante, per far fronte ai picchi di commutazione e, se il PSU è interno, deve generare poco calore per non 'surriscaldare' l'ambiente.

AMP
Vale quanto detto per il PSU: la scelta è tra un Apmpli interno, di limitate capacità, o esterno, scomodo ma di grande capienza.


Link

Su Internet il materiale disponibile per conoscere o costruire un Synth è fin troppo...ovvero ci sono molti siti e spesso sono dispersivi (collezioni di altri link) o abbandonati.
Mi limito qui a segnalare alcuni siti tra i tanti, che si distinguono per gli ottimi contenuti:

Synth DIY - il mio preferito per la qualità e la completezza dei moduli presenti.
Un caloroso ringraziamento a Yves Usson per il materiale rilasciato e per il permesso di ripubblicare qui parte dei contenuti.

The Electronic Sound-House - ringrazio anche Ian Fritz per gli spunti (autorizzati) prelevati dal suo sito, dove potete trovare incredibili applicazioni dei Synth impiegati con strumenti non tradizionali quali il clarinetto.

Music From OuterSpace - credo il più ricco di informazioni e di moduli da costruire.

BERGFOTRON - sito (in Inglese) di un gruppo di entusuasti sperimentatori svedesi, con degli ottimi moduli complessi.

KVR Audio sito che lista e mette a disposizione numerosi pluging VST per musica elettronica, compresi interi Synth. Ci sono prodotti in vendita, altri Shareware e alcuni Freeware.


Click su qualsiasi immagine per ingrandire


Schema funzionale

ì